Blog » Prima esperienza 2021 con Onewheel Toscana Costa degli etruschi

articolo pubblicato il 19/01/2021


FInalmente sono riuscito  a provare il Onewheel che, a mio avviso,è un'eccellente alternativa al surf da onda o comunque a diversi sport di scivolamento come lo snow boad, lo skate , surf , ecc.... Ottima alternativa e buon allenamento delle gambe nei momenti di acqua piatta o poco vento. Ringraziamo l'associaizone green riders experience  , associazione creata da Riders che vongono dal Kitesurf , surf , sup o diversi sport di scivolamento come lo Snowboard che ti permette di  "rullare" su percorsi sterrati nei bosco di Riparbella (PI) , in piu' fanno corsi di avvicinamento e ti noleggiano tutta l'attrezzatura onewheel e tutte le protezioni  . 

Onewheel  ha un aspetto diverso dalla maggior parte degli altri veicoli elettrici in circolazione: è uno skateboard elettrico costruito attorno a un singolo pneumatico riempito d'aria largo 6,5 pollici. 
All'inizio quando l'ho visto per la prima volta  ero un po 'preoccupato di cadere  su un duro marciapiede di Cecina . I sistemi che mantengono la tavola bilanciata non sono evidenti quando la guardi, dopotutto, quindi salire richiede un piccolo atto di fede. Ma a parte uno smontaggio goffo e poco dignitoso da questo mono ruota  elettrico , ho navigato con successo intorno ai pedoni e ho creato  zero disastri mentre guidavo la Onewheel XR sui percorsi del Giardino di RIparbella (PI)  . 

 Ma come  funziona? 
Future Motion la società nata per la produzione di Onewheel che risiede in California  produce skateboard a ruota singola dal 2014.

All'interno del mozzo della grande ruota singola che costituisce l'intero sistema di propulsione del gadget, c'è un motore elettrico. Quel motore svolge due funzioni essenziali: gira per spingerti in avanti o indietro lungo il marciapiede e apporta piccoli aggiustamenti costanti per mantenerti in equilibrio.


Un piede va dietro alla tavola  e l'altro gli va davanti. Sotto il  piede posteriore c'è la batteria che dà al motore il succo di cui ha bisogno, e sotto il piede anteriore c'è un microprocessore che fa funzionare l'intero mini-dispositivo di trasporto. Inoltre, sotto il piede anteriore ci sono due pad sensibili alla pressione che rilevano quando sei in piedi sulla tavola.

Tre accelerometri interni e giroscopi misurano continuamente l'orientamento della tavola nello spazio: rollio, beccheggio e imbardata. Per immaginare cosa sono rollio, beccheggio e imbardata, immagina il modo in cui un aeroplano può rotolare da un lato all'altro, il suo muso può inclinarsi su e giù e può girarsi per puntare in diverse direzioni della bussola; questo ti darà un'idea dei diversi movimenti che Onewheel sta monitorando.

I giroscopi all'interno non sono del tipo che ruotano per aiutare una macchina a rimanere orientata; sono invece sensori a livello di chip che misurano la velocità di rotazione. Ad esempio, l'Apple Watch ha un accelerometro e un giroscopio a bordo per aiutarlo a misurare azioni come la tua nuotata. I sensori su Onewheel  monitorano cosa sta facendo la scheda 14.000 volte al secondo per dire al motore cosa fare e aiutarti a bilanciare o muoverti.


Kyle Doerksen, CEO di Future Motion, che produce i dispositivi Onewheel, lo confronta con il bilanciamento di una scopa sulla mano. "La scopa vuole ribaltarsi in un modo, quindi devi muovere la mano sotto di essa", dice. Proprio come sposti leggermente la mano per mantenere la scopa in aria, la grande ruota si muove sotto di te per mantenerti in equilibrio.

Un'app corrispondente ti consente di sapere quanta carica ha la batteria e quanto e lontano hai viaggiato. Ti consente anche di controllare altri fattori come l'aggressività con cui la tavola risponde ai tuoi movimenti in modo da poter modificare le prestazioni in base al tuo stile di riding specifico.

Com'è guidare un Onewheel 
All'inizio l'ho trovato traballante, ma è diventato più fluido man mano che lo guidavo. Una volta che ci sei, il modo per andare avanti è semplicemente inclinarti leggermente . "Guarda dove vuoi andare, e poi sposterai un po 'il tuo centro di gravità in quella direzione, e inizierai ad andare lì", mi ha detto Saverio  prima che iniziassi a guidarlo.


In uno dei brevi momenti in cui l'ho guidato senza essere stato in contatto con Saverio , ho detto: "È un po 'spaventoso, ma non così spaventoso". In breve: la cosa funziona, ma devi impararla, e più sei rilassato, meglio è.

La Onewheel  esiste in un campo affollato di gadget elettrici progettati per aiutarti a portarti su una pista ciclabile o un marciapiede. Ci sono tradizionali "hoverboard" in cui i tuoi piedi sono posizionati fianco a fianco e ti volti esattamente in avanti mentre procedi; ci sono bici elettriche che ti danno una spinta mentre pedali; ci sono anche scooter elettrici e una varietà di opzioni Segway.

il Onewheel  può piacere agli skateboarder o agli snowboarder o i surfer  che amano avere un piede esattamente davanti all'altro, anche se potrebbero anche prendere in considerazione gli skateboard elettrici a quattro ruote, come quello di Acton, che richiede un telecomando per correre.

E sebbene sia un'opzione divertente ma costosa per spostarsi da un luogo all'altro, è anche rappresentativa di un trasporto emozionante in cui gli oggetti che guidiamo, che siano automobili, motociclette o persino macchine volanti, sono elettrici e talvolta hanno capacità autonome o assistive per aiutarci ad arrivare dove vogliamo andare.